Siena è una splendida città della Toscana. Molti turisti vengono per ammirare le sue attrattive, infatti, l’UNESCO ha dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità il centro storico della città.

Visitare Siena non è particolarmente dispendioso, viste le sue ridotte dimensioni ma dobbiamo dire che un giorno solitamente non basta ma può essere sufficiente per visitare le mete più rinomate.

La prima destinazione fondamentale è sicuramente Piazza del Campo, un grande spazio caratteristico per la sua peculiare forma a conchiglia.

Lo spiazzale ospita i monumenti più antichi della città come il Palazzo Pubblico, la Torre del Mangia, il Duomo, il Battistero e altri. Il colore dominante è il tipico marroncino che da il nome al famoso colore “terra di Siena”.

Visitando la Torre del Mangia a Siena, possiamo addentrarci nel suo interno fino ad i suoi 88 metri per poter ammirare una vista meravigliosa che ritrae l’intera Siena come se fosse una cartolina.

Il suo nome prende origine da Giovanni di Duccio, il primo custode della torre. Quest’uomo spendeva tutti i suoi guadagni nelle osterie di Siena da qui i senesi cominciarono a chiamarlo Mangiaguadagni che diede, poi, origine al nome della torre.

L’antico campanile è visitabile nei mesi autunnali ed invernali, tutti i giorni ore 10 alle 16, mentre in quelli primaverili ed estivi dalle 10  alle 19. Ad un prezzo di 7 €. Dopo piazza del Campo ci si può incamminare verso il Duomo di Siena.

Il suo affascinante interno si estende a croce latina composto da tre navate. Da ammirare sono anche i pavimenti marmorei che raffigurano 56 riquadri di scene sacre e profane e opere di 40 artisti come Beccafumi.

La struttura è accessibile al pubblico in questi orari:

dal 01/03 al 31/05: Feriali 10,30 – 19,30 Festivi 13,30 – 17,30  dal 01/06 al 31/08: Feriali 10,30 – 20,00 Festivi 13,30 – 18,00. Pagando un biglietto d’ingresso di 3 €

Dietro il Duomo scorgiamo il Battistero, un altro importante luogo religioso, dove erano battezzati i senesi. Qui troviamo anche dipinti di Pietro degli Orioli, Lorenzo di Pietro e di Benvenuto di Giovanni.

Una particolare importanza ha la Fonte Battesimale, monumento costruito in bronzo e marmo situato al centro del Battistero. Ancora da ammirare è il Palazzo Pubblico di Siena uno dei più bei palazzi civili d’Italia.

Continuando possiamo, anzi dobbiamo, visitare il Museo Civico di Siena che custodisce molti capolavori dell’arte toscana. Il prezzo per visitare il museo è di 7.50 euro, ridotto 4.50 (studenti, ultra 65enni, invalidi e militari).

Siena però non è solo una città d’arte, ma è anche conosciuta per la sua cucina. Da gustare i tipici piatti a base di cinghiale e lepre, oppure prodotti come salumi e pecorino.

Bisogna provare anche la caratteristica zuppa locale “la ribollita” e ovviamente i famosi vini come il Chianti e il Brunello di Montalcino.







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!