Cuba, isola del sogno e dell’utopia, al centro di migliaia di polemiche politiche, resta senza alcun dubbio uno di quei viaggia da fare nella vita, meglio prima che poi.

Per programmare meglio il vostro viaggio a Cuba dovete tenere presente che la stagione calda e piovosa va da maggio a ottobre e che è l’inverno, da dicembre ad aprile, la nostra stagione turistica sull’isola. Per poter entrare a Cuba avrete bisogno del passaporto e di un visto turistico.

Cuba è l’ideale per gli amanti del mare coi suoi settemila chilometri di spiagge, quali: Playa del Este, Santa Maria del Mar, Bahia Naranj, Playa Larga, Playa Giron e Cayo Largo.

Capitale storica dell’isola è L’Avana, città che merita più di una visita, dalla Città Vecchia fino a Plaza de Armas,  passando poi per il Malecon (il lungomare) alla a zona del Vedado, mentre se si vuole seguire l’itinerario di Hemingway  bisogna andare alla Bodeguita del Medio e da EL Floridita.

Oltre all’Avana ci sono delle vere e proprie città/gioielli come Trinidad, Santiago e Pinar dei Rio. Per vivere al meglio l’anima dell’isola si consiglia di mangiare nelle Paladares, trattorie private ricavate nelle abitazioni e mi raccomando, chiedete di bere l’ottima Hateuey, la birra più famosa ma potete anche provare le qualità locali, e il  Guararon, cocktail a base di rhum e succo di canna da zucchero.

Non vi resta dunque che l’ultimo simbolo di Cuba, il sigaro: da fumare durante le lunghe notti musicali dell’isola o da portare a casa per far schiattare i vostri conoscenti.







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!