25_aeroportomalpensa_1192654800

Alcuni consigli per viaggiare ai tempi dell’influenza suina.

Parafrasando il titolo di un famoso romanzo di Garcia Marquez – L’amore ai tempi del colera – vogliamo darvi alcuni consigli per come affrontare una vacanza anche se l’influenza A imperversa in Italia e all’estero.

In primo luogo, partiamo dal presupposto che voi che siete in partenza godete di ottima salute e non manifestate alcun sintomo. In caso contrario, il mio personale consiglio è usare il buon senso, arrivando persino ad annullare la vacanza se le vostre condizioni di salute si sono improvvisamente aggravate. Potrete rientrare delle spese per il viaggio se avete stipulato la polizza assicurativa e, in questo periodo, è consigliabile stipularla!

Recarvi in un posto esotico implica venire a contatto con persone, oggetti  – e quindi germi e batteri – ai quali non siamo abituati. Per evitare brutte sorprese, seguite sempre le prescrizioni e le raccomandazioni del Ministero degli Esteri per quanto riguarda i viaggi in zone a rischio sanitario.

E se proprio proprio la possibilità di ammalarsi di influenza suina vi fa tremare, ricordatevi almeno di applicare le cinque regole di Topo Gigio, tra cui lavarsi spesso le mani, evitare di portarle agli occhi e alla bocca, ridurre al minimo la permanenza in luoghi chiusi e affollati, tipo aeroporti e stazioni.







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!