110413.pjpeg

Se vi piace la Spagna e state cercando una meta diversa dalla solita Barcellona, Valencia può fare al caso vostro.

Più a Sud di Barcellona, facile da raggiungere sia da Milano che da Bergamo con voli giornalieri, Valencia è famosa per le sue ceramiche, per essere stata teatro dell’ultima Coppa America e … per la Città delle Arti e della Scienza.

La cosiddetta Ciudad de las Ciencias è una splendida struttura moderna progettata da Santiago Calatrava (vi ricordate l’architetto tanto discusso del ponte in vetro a Venezia e dei ponti sull’Autostrada del Sole all’altezza di Reggio Emilia) che in realtà si compone di cinque edifici:  il Palazzo delle Arti Reina Sofia, l’Hemisféric, il Museo delle Scienze Principe Felipe, l’Umbracle e l’Oceanografico.

Di queste strutture l’Oceanografico è forse la più visitata: al suo interno infatti è ospitato uno degli acquari più grandi d’Europa che ospita molte specie marine e acquatiche: 45 mila esemplari, compresi i delfini impegnati quotidianamente in spettacoli molto divertenti. Il costo del biglietto per l’ingresso si aggira sui 30 euro.

E poi, alla sera, un bel giro per locali nel centro storico di Valencia, la cui movida non ha nulla da invidiare a quella di Barcellona o Madrid.

Fonte immagine: www.repubblica.it







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!