E’ arcinoto che San Francisco ha costituito per anni il fulcro della comunità gay americana. Nell’immaginario collettivo San Francisco è il luogo che più attira chi si è dichiarato gay.

In questi ultimi anni, però, sta prendendo piede una nuova città – o meglio una città vecchia che però si rinnova costantemente sia dal punto di vista sociale che culturale.

Questa “nuova” città è Buenos Aires, capitale dell’Argentina. Che cosa ha di tanto caro per la comunità gay internazionale? Buenos Aires è la prima città dell’America Meridionale – e dei popoli latini – a riconoscere le unioni omosex, ovviamente dal punto di vista civile.

Quali sono i centri nevralgici della comunità gay e della movida di Buenos Aires? Avenida Santa Fe e Avenida Pueyrredon. Ed inoltre il locale La Marshall, il primo locale con le serate tango-gay. E  volevate andare a Buenos Aires senza ballare il tango?

Dove soggiornare a Buenos Aires? All’Axel Hotel del quartiere San Telmo, definito il primo albergo etero-friendly di tutta America. E oseremo dire del mondo… Tutte le info su www.axelhotels.com.







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!