A 700 chilometri da Sydney, da cui si vola con 364 euro in due ore e quindici minuti, l’isola Lord Howe, lunga 11 chilometri e larga 3, è stata definita sul National Geographic l’isola più bella del mondo ed è la meta preferita delle vacanze di Mel Gibson.

A metà strada fra il look polinesiano, per la sua laguna blu popolata da circa 500 specie di pesci e bordata da palme, e quello scozzese, per i verdi prati confinanti con ripide scogliere che caratterizzano l’interno, e per i green del golf che vi sono predisposti, è popolata da liberi uccelli marini e da varie specie botaniche, fra cui la più nota è la kentia.

Non vi sono paesi, bensì case sparse e la sua magia portò Jack London ad ambientarvi uno dei suoi “Racconti sui Mari del Sud”. Si trova a metà strada tra Nuova Zelanda e Nuova Caledonia, possiede il più alto faraglione del mondo, il Ball’s Piramid e la sua posizione la rende climaticamente particolare, trovandosi al confine fra il caldo Mar dei Coralli e il freddo Mar di Tasman.

In questo paradiso per pochi fortunati non mancano gli hotel, di grande suggestione, soprattutto per merito del luogo. Il più esclusivo, il Capella Lodge, costa 312 euro a coppia, ma vi sono anche opportunità di alloggiare in bungalow con cucina a 72 euro al giorno.

Il pesce, ovviamente, è buonissimo ovunque! Per raggiungere Sidney occorre prenotare un volo internazionale tra i più lunghi in assoluto dall’Italia. La rotta per Sydney può essere speculare sia volando verso occidente e facendo scalo in America, sia volando verso oriente con scalo in un aeroporto asiatico.







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!