L’estate 2009 si è rivelata fatale, oltre che per MyAir (di cui vi abbiamo parlato in questo articolo), anche per SkyEurope.

La compagnia aerea low cost SkyEurope ha infatti ufficializzato una situazione che era nell’aria già da tempo. Infatti, dai primi mesi del 2009, SkyEurope aveva dimezzato il numero di aerei che viaggiavano regolarmente fra l’Italia e alcune destinazioni dell’Est Europa, ad esempio Praga e Bratislava.

Il passaggio da 14 aeromobili ai 7 in uso fino all’inizio di questa estate non è stato sufficiente e la situazione finanziaria della compagnia ha continuato a peggiorare. Complice la crisi e complice anche la concorrenza di altre compagnie low cost, SkyEurope non ha potuto far altro che sospendere i propri voli, comunicando la decisione ai propri clienti tramite un laconico comunicato sul proprio sito.

Quindi, per coloro che sono rimasti coinvolti nel fallimento SkyEurope, è possibile ottenere il rimborso dei biglietti già pagati se il pagamento è avvenuto tramite carta di credito. Purtroppo chi ha deciso di pagare in contanti o di effettuare bonifico non sembra aver diritto alla restituzione delle somme anticipate.

Per coloro che fossero stati così sfortunati da recarsi all’estero tramite SkyEurope e che ancora erano all’estero al momento della dichiarazione di fallimento, l’unica possibilità è procurasi a proprie spese un volo con altra compagnia aerea.

fonte immagine: www.wikimedia.org







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!