Vi racconto il mio viaggio a Praga dal 9 al 13 agosto 2011. Praga è una città affascinante, accogliente e anche economica.

Posso subito dirvi che un viaggio a Praga di 5 giorni è più che sufficiente per visitare bene la città.

Dopo varie ricerche su internet, abbiamo prenotato sia il volo che l’hotel su Tui.it, dove abbiamo trovato tariffe molto competitive. Per quanto riguarda il volo, abbiamo prenotato con la compagnia aerea Smart Swing. Si tratta di una compagnia aerea low cost, una delle più importanti della Repubblica Ceca.

Devo dire che, nonostante sia una compagnia aerea low cost, è possibile imbarcare 2 bagagli a persona, la classica valigia da massimo 20 kg e il bagaglio a mano. Per il volo abbiamo pagato 145 euro a persona andata e ritorno.

Per quanto riguarda l’hotel, abbiamo scelto l’Art Hotel Praha. Si tratta di un hotel 4 stelle e le vale tutte. Le stanze sono arredate molto bene, molto pulite e il servizio è ottimo.

Per due doppie e quattro notti con trattamento bed&breakfast abbiamo pagato un totale di 448,89 euro, ossia 56,11 euro a doppia per notte. Secondo me, una tariffa molto buona considerando le 4 stelle, il servizio ma anche il periodo.

L’Art Hotel Praha si trova nella zona di Praga 7, vicino ad un bel parco e con la fermata del tram a pochi metri di distanza grazie al quale è possibile raggiungere il centro ma anche la fermata più vicina della Metro. Veniamo ora al viaggio.

Primo giorno. Il volo Smart Swing è partito in perfetto orario dell’aeroporto di Roma Fiumicino, alle 15,25 del 9 agosto 2011. In meno di 2 ore di volo eravamo all’aeroporto di Praga, un aeroporto piccolo ma bello e organizzato.

All’uscita dall’aeroporto ad aspettarci c’era il taxi che avevamo prenotato online prima di partire e la caratteristica aria frizzante di Praga; c’erano almeno 10 gradi in  meno di Roma. A Praga, come in tutte le città turistiche, ci sono varie società che forniscono un servizio taxi, da e per l’hotel dall’aeroporto a prezzi onesti.

In meno di mezz’ora eravamo nelle nostre stanze dell’Art Hotel. Sistemate le valigie e fatta una veloce doccia, siamo subito usciti per la nostra prima visita alla splendida città di Praga.

Devo dire che i primi due giorni abbiamo raggiunto e visitato il centro della città completamente a piedi, senza mai usare i mezzi pubblici. Quindi, partendo dall’hotel, in circa 15 minuti si raggiunge Praga Vecchia passando attraverso il parco Latenskè Sadi e il ponte Cechuv most, uno dei tanti ponti sulla Moldava.

Eccoci nel cuore del centro Praga, ci dirigiamo verso uno dei ristoranti che avevamo selezionato tra la nostra guida su Praga e le varie opinioni su internet.

Per la prima sera abbiamo scelto il ristorante Lokal, in via Dlouha 33, dopo possiamo gustare piatti della cucina Ceca e un’ottima birra, il tutto al di fuori dei circuiti turistici. Piatto completo più birra da 0,5 cl per meno di 15 euro a persona. Vi dico subito che la birra è davvero ottima e poi costa davvero poco rispetto all’Italia,  circa 1,50 euro (29 corone) per una birra grande (0,50 cl).

Paghiamo il conto e andiamo via. Essendo il primo giorno, non avevamo cambiato ancora gli euro con le corone ceche, nessun problema, molti ristoranti accettano senza problemi gli euro. Al Lokal ci hanno anche applicato un cambio abbastanza buono.

Dopo aver cenato vaghiamo un po’ ammirando i palazzi praghesi, atraversiamo di nuovo il parco e torniamo in hotel per riposarci e programmare l’itinerario per il giorno dopo.

Secondo giorno. Doccia, abbondante colazione all’Art Hotel e poi di nuovo a piedi verso la città vecchia, ossia nella zona Staré Mesto. Visitiamo subito piazza S. Maria Tyn e poi arriviamo al municipio in tempo per vedere scoccare l’ora all’orologio astronomico medievale, con i 12 apostoli che sfilano, il gallo e un uomo con la tromba dall’alto della torre attrae i passanti!

Diamo uno sguardo ai tanti piccoli negozi di souvenir, soprattutto di Cristalli di Boemia. In seguito, vagando quasi senza meta arriviamo a Piazza Venceslao, andiamo verso il Museo Storico Nazionale e il Teatro dell’Opera di Praga, decidiamo di mangiare un panino al volo nella zona.

Terzo giorno.

Sveglia presto, colazione abbondante e via, si parte con direzione castello di Praga. Passiamo all’interno dei giardino del Castello e andiamo subito ad acquistare i 4 biglietti che ci permettono di visitare l’antico palazzo reale, la basilica di San Giorgio e la caratteristica Golden Lane con piccole casette colorate, la via della casa di Kafka per intenderci.

Visitiamo anche la Cattedrale di San Vito, dove l’ingresso è gratuito. Facciamo poi un’altra breve passeggiata nel giardino e continuiamo la visita alla città. Scendiamo di nuovo verso il Ponte Carlo e raggiungiamo il Palazzo Wallenstein, sede del Senato della Repubblica Ceca: è possibile solo accedere ai suoi giardini, veramente molto belli!

Procediamo poi con una visita alla chiesa di San Nicola e ci incamminiamo per raggiungere il famosissimo Ponte Carlo.

Attraversato per due volte il ponte,  molto affollato di turisti, fatte le dovute foto, decidiamo di raggiungere il più vicino McDonald’s della zona per mettere qualcosa sotto i denti. Quando si cammina la fame arriva presto. :)

Il pomeriggio lo dedichiamo ad un po’ di shopping e a visitare quelle zone di Praga Vecchia poco visitate dai turisti, credo sia il modo migliore per scoprire la vera natura di una capitale come Praga.

Per cena decidiamo di andare a mangiare al ristorante Klub Architektu date le tante positive recensioni presenti su Tripadvisor. Il ristorante si trova in via Betlemske Namesti, 5a nella zona di Praga 1. Si tratta di un locale molto caratteristico, sembra di stare all’interno di una grotta, atmosfera molto bella, piatti tipici buoni e prezzi davvero bassi considerando il locale e la qualità dei prodotti.

Dopo la cena decidiamo di tornare al Klub Architektu anche il giorno seguente, sia per pranzo (trovere tegli ottimi e convenienti menu solo per pranzo) e per la cena.

Quarto giorno. Il quarto giorno lo didichiamo a visitare il quartiere ebraico di Praga, davvero molto caratteristico. Ci sono molte cose da vedere come:  Sinagoga Vecchia-Nuova, il vicino cimitero ebraico, la sinagoga Alta, Chiesa di Santo Spirito e tante altre sinagoghe davvero belle.

Quinto giorno. Siamo arrivati al giorno della partenza, il giorno più triste di ogni viaggio. Sveglia presto, ultima colazione all’Art Hotel, finiamo di preparare le valigie e attendiamo le 10:30, ora di appuntamento con il servizio navetta per l’aeroporto di Praga.

Arrivati all’aeroporto, procediamo con il check-in e attendiamo il momento del volo. Si parte, ciao Praga! Dopo circa 2 ore di volo siamo di nuovo all’eroporto di Fiumicino.







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!