Avvisi dell’Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri anche per l’Egitto.

Ma andiamo con ordine:

Si sono verificati anche in Egitto 81 casi di influenza aviaria di cui 27 sono deceduti, rendendo il paese uno dei più colpiti dall’influenza aviaria. Per cautela, il Ministero degli Affari Esteri consiglia di evitare il contatto con pollame vivo o morto, e di consumare carne e uova solo se ben cotte.

Il Ministero consiglia inoltre di prestare particolare prudenza durante le visite ai siti turistici nel Sud dell’Egitto, poiché negli ultimi mesi si sono verificati più volte rapimenti di turisti occidentali. In particolare, il Ministero sconsiglia di recarsi nelle regioni tra il Gebel Al Uweynat e il Gilf El Kebir e di affidarsi sempre ad agenzie turistiche e tour operator professionali, evitando i viaggi fai da te.

Ed infine, in relazione anche all’influenza suina, le autorità egiziane potrebbero rafforzare le misure di controllo sanitario nei confronti di passeggeri provenienti da scali americani ed europei, ad esempio rilevando la temperatura corporea. Se superiore ai 38 gradi, i passeggeri potrebbero essere posti in quarantena presso le strutture sanitarie pubbliche egiziane.







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!