Peccioli è una piccola città nella campagna toscana. Si trova vicino a molte altre cittadine e quindi offre l’opportunità di fare brevi gite all’insegna del relax e dell’arte “minore” o approfittare della possibilità di visitare le vicine città d’arte come Firenze, San Gimignano o Pisa.

È un paesino arroccato su una collina del Chianti Pisano che ancora mantiene la vecchia struttura medioevale. Guardando Peccioli da lontano, l’occhio viene subito colpito dalla vecchia torre campanaria del Bellincioni che domina tutti gli altri edifici della città. I vicoli stretti, piazzette e gli antichi edifici sono l’immagine di questa città che contiene numerosi monumenti e opere d’arte di valore.

Camminando per le stradine strette e spesso in salita, i visitatori possono ammirare due importanti chiese. La Chiesa di San Verano e la chiesa della Madonna del Carmine. Entrambe sono molto antiche.

La prima è molto più antica ed è stato costruito intorno all’anno 1100. Ospita numerosi dipinti e un pregevole crocefisso. La seconda chiesa fu completata intorno al 1650 ed è famosa per la sua struttura che consiste in un portico sui suoi 3 lati.

Anche se l’arte è sempre un “must” in Italia, l’atmosfera non è meno importante. Camminare in una piccola città medievale quasi intatta è come fare un passo indietro nel tempo. Gli italiani ci sono quasi abituati! E questo è un peccato!

Ormai non è più niente di nuovo e non sempre riusciamo a “vedere” quello che ci circonda, in un certo senso lo diamo per scontato. Beh, è un peccato! Le vecchie facciate, gli archi, i piccoli negozi in stile rustico che vendono pane profumato o dolci tipici sono un tutt’uno sospeso tra storia e presente.

Vale la pena di menzionare una cosa curiosa: questo piccolo paese perso sulle colline toscane ospita un singolare museo: il Museo delle Icone Russe.

Sorpresi? Beh, io sì. Che ha a che fare questa città con la Russia? Il fatto è che un giornalista, Francesco Bigazzi, che aveva lavorato molti anni a Mosca, era così affezionato di Peccioli e lo ammirava così tanto che ha deciso di donare alla città una collezione di 60 icone russe del XIX, inizio XX secolo. Qualcosa di assolutamente speciale per un piccolo paese.

Se avete dei bambini, dopo aver spiegato loro la storia e aver cercato di insegnare loro l’idea di arte, potete lasciare il centro e andare al Parco Preistorico di Piccioli, un itinerario perfetto per vacanze con bambini.

Qui potranno divertirsi a guardare 20 animali preistorici ricostruiti e potranno imparare ammirando i resti di fossili trovati in questa zona dai fondatori del parco.

Era l’anno 1977, quando i fratelli Guido e Paolo Ghironi, artisti circensi, decisero di iniziare la costruzione di questo parco didattico. Il libro Jurassic Park è stato pubblicato tredici anni dopo e il film di Spielberg 16.







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!