molise

Il Molise figura troppo raramente tra le mete turistiche italiane prese in considerazione in vista delle vacanze. Una meta troppo spesso ignorata e che invece può regalare al visitatore non poche emozioni.

I posti da scoprire al suo interno sono davvero tanti, in grado di accontentare ogni tipologia di turista, da quello più semplice al più esigente. Gli amanti del mare non avranno problemi a godersi giornate di sole e relax sulle spiagge molisane, premiate per questo 2013 con ben tre Bandiere Blu.

Tra queste spiccano soprattutto Termoli, con il suo affascinante borgo marinaro, Campomarino e Petacciato, dalle caratteristiche naturali incontaminate. Senza dimenticare che il Molise si trasforma in meta perfetta anche per le vacanze invernali, con la stazione sciistica di Campitello Matese dotata di tutti i servizi necessari, dalle piste agli alberghi, dai ristoranti al noleggio scii.

Chi è in cerca di storia e natura invece, potrà passeggiare tra i bellissimi musei all’aperto, disseminati in alcuni dei centri storici più affascinanti, come quelli di Casalciprano e Casacalenda. Nel primo troverete il museo dedicato alla memoria contadina, con statue che riproducono scene di vita molisana, nel secondo invece potrete ammirare numerose installazioni di arte contemporanea, tutto gratuitamente.

Persino gli appassionati di archeologia potranno visitare, senza spendere un euro, una piccola città romana incastonata nel Molise che prende il nome di Altilia, situata nel comune di Sepino. Al suo interno troverete i resti della piazza, di antiche fontane, del teatro e molto altro, perdendovi in un piacevole viaggio indietro nel tempo.

Tutto questo curiosare vi avrà fatto venire una gran fame e se conoscete poco la tradizione gastronomica molisana, dovete sapere che essa è fatta di sapori poveri e sani, frutto del lavoro dei campi e della pesca.

Tra i piatti da non perdere c’è sicuramente il baccalà, ovvero il merluzzo essiccato che viene preparato in mille modi, soprattutto nel periodo natalizio. Potrete mangiarlo avvolto da pastella e fritto in olio bollente o magari al forno con le patate.

Oppure gustare un piatto di pizza e minestra, un piatto povero della tradizione contadina fatto di verdure campestri bollite e pizza gialla di mais spezzettata all’interno. Poi c’è lo scattone, il tradizionale aperitivo molisano, fatto di pasta di casa appena cotta ed unita ad acqua di cottura con vino rosso.

Continuando poi con una lunga serie di dolci prelibati, in grado di far venire l’acquolina in bocca anche ai golosi più esigenti. Da non perdere i calzoni di San Giuseppe tipici di Riccia, ripieni di una soffice crema di ceci, e le ostie ripiene di Agnone, con miele, cacao e mandorle.

Un viaggio che vi farà scoprire posti nuovi ed incontaminati, accompagnati dal sapore tipico della tradizione molisana.


Una Risposta a “Molise: una regione da scoprire ed assaporare”



avatar
jupax

Sono completamente d’accordo con la persona che ha scritto questa recensione, in quanto ho visitato il Molise non solo per motivi di svago ma anche perchè ho amici di quella zona e sono stata spesso ospitata in questa magnifica e incontaminata regione. Vorrei infatti sottolineare la gastronomia e le bellezze dei piccoli paesini che soprattutto nel periodo estivo si riempono di turisti, amanti della natura ma anche delle tante feste e sagre patronali.
Per me un’ottima esperienza.










Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!