Londra offre già numerosi aeroporti, che offrono la possibilità di raggiungere ogni parte del mondo.

Con la globalizzazione, l’esigenza di essere collegati con ogni parte del mondo sta crescendo e le persone, grazie anche ai voli low cost, sono molto propense a viaggiare, sia per motivi di business che per le vacanze.

Nonostante la città di Londra metta già a disposizione collegamenti molto efficienti con tutto il mondo grazie ai suoi scali di Heathrow, Stansted e Gatwick, forse nel 2030 ci sarà un nuovo scalo, che vanterà il primato di divenire  l’aeroporto più grande del mondo.

Infatti Londra è una delle città più importanti al mondo sia per il turismo che per il business, ogni anno si registrano milioni di viaggiatori, ne è prova che tutti gli aeroporti sono sempre affollati. Inoltre, per raggiungere altri continenti come l’America e l’Australia, Londra ha un’importanza strategica perché molte tratte fanno scalo nella capitale inglese.

Per rispondere a tutte queste necessità, Londra forse nel 2030 ospiterà un aeroporto di dimensioni notevoli, il più grande del mondo.  Il progetto è stato curato dall’architetto Lord Norman Foster, già famosa in Inghilterra per aver realizzato lo stadio di Wembley. Il progetto è molto complicato, sia dal punto di vista finanziario, sia per quel che riguarda le infrastrutture. Secondo le previsioni, il costo si aggirerà sui 50 miliardi di sterline, ovvero la stesso ammontare che una nazione stanzia per una manovra economica.

Ciò è abbastanza ragionevole dal momento che stiamo parlando dell’ aeroporto più grande del mondo, che supererebbe notevolmente lo scalo internazionale di Heatrow. Secondo le stime, potranno volare fino a 160 milioni di passeggeri l’anno, e lo scalo diventerebbe così un punto strategico per tutti i collegamenti tra Inghilterra e il mondo. Riguardo l’area, il progetto dovrebbe venir edificato a Kent, sull’isola di Graint essendo questa zona non molto insediata dalla popolazione.

Questo permetterebbe di sfruttare al massimo l’aeroporto con voli per Londra che partono ed arrivano in ogni ora del giorno, ogni giorno della settimana. Inoltre, questo non crea danni alla popolazione che abita nelle zone limitrofe, poiché nelle aree vicine non ci sono zone residenziale.

Purtroppo ora lo stesso discorso non si può fare per Heathrow che si trova a breve distanza da alcune zone residenziali nell’ovest di Londra. Questo progetto in ogni modo è ancora in fase di studio, solo nel futuro, intorno al 2030 si potrà sapere se Londra godrà del primato di ospitare l’aeroporto più grande del mondo.







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!