Se ci è finito uno Special One come Mourinho perché non pensate anche voi di fare un salto a Madrid capitale della Spagna.

Città reale e non solo per la squadra di calcio, stimolante e vitale, che non va mai a dormire prima dell’Alba.

Il periodo ideale è la primavera o ottobre, per evitare di essere travolti e confusi nella massa di turisti che arriva in città durante l’estate e per aver modo di apprezzare la Fiestas de San Isidro, patrono della città, il 15 maggio.

A Madrid sono molti i luoghi che dovrebbero essere visitati, come: il Museo del Prado, il Palacio Real, il Museo Thyssen-Bornemisza, il Palacio Real, la Puerta del Sol, la vicina Plaza Mayor, il Centro di arte della regina Sofía (dove si trova Guernica di Picasso), il Parco del Retiro, e nelle vicinanze il palazzo del Escorial, Santa Cruz del Valle de los Caídos.

Da segnalare la piccola chiesa dedicata a san Nicola di Bari, nei pressi di Plaza Mayor.
 Madrid è apprezzata come già detto per  la sua vita notturna, o movida madrilena e per le sue discoteche, che sono fiorite ovunque dopo la morte di Francisco Franco.

Le zone più gettonate della Madrid notturna possiamo indicare quelle che si trovano intorno alla piazza Santa Ana, al Puerta del Sol, e Calle del Arenal, la quale ospita varie discoteche come le più conosciute Joy Eslava e il Palacio de Gaviria.

Discorso a parte merita Chueca, quartiere alla moda, ricco di locali, ristoranti e discoteche gay. La popolazione lgtb vi si è insediata pochi anni fa e ha trasformato il quartiere da una zona degradata ad una zona alla moda.







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!