Informazioni per visitare il Lago d’Orta e l’isola di San Giulio in Piemonte. Secondo le leggende del luogo, nell’antichità, qui ci abitavano draghi e serpenti, fino al tempestivo  arrivo di due fratelli santi, Giulio e Giuliano che per costruire la loro centesima chiesa sconfissero le orribili creature.

Oggi l’isola di San Giulio, ribattezzata in loro onore, sembra essere ancora lì, pronta a testimoniare la lotta del bene e del mare, della terra e dell’acqua.

Il lago d’Orta e i suoi dintorni sono un luogo davvero magico, tanto che perfino il filosofo tedeseco del super uomo , quel Nietzsche. su queste rive arrivò e si innamorò perdutamente delle sue bellezze e di  Lou Salomè.
Dal profano al sacro del luogo troviamo qui vicino il Sacro Monte che fa  parte dei nove Sacri monti prealpini di Piemonte e Lombardia ed è l’unico dedicato alla vita di San Francesco.

Il complesso, sorto sulla penisola davanti all’Isola di San Giulio, è costituito da 21 cappelle, l’antico ospizio di San Francesco, una porta monumentale e una fontana. Ma c’è anche il Monte Mesma, un colle a 576 metri nel comune di Ameno, sulla cui cima troviamo una chiesa e un convento seicenteschi.

Per raggiungere il monte, oltre alla strada asfaltata, si possono percorrere due caratteristiche Vie Crucis, le cui cappelle affrescate sono immerse nel bosco. Un altro gioiello della zona è laa torre di Buccione che sorge sulla sommità di un colle ai confini tra Orta e Gozzano ed è visibile da ogni punto di osservazione.

Illuminata, è diventata il simbolo dell’indipendenza della Riviera di San Giulio.







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!