In Gabon alla ricerca dei gorilla. In Africa, in quei Parchi Naturali dove il turismo è ancora discreto. Quelli resi famosi dall’etologa Dian Fossey sono i gorilla di montagna, e ne sono però rimasti un migliaio. Più numerosi sono i meno noti gorilla di pianura, anche se non sono proprio facili da osservare.

Entrambe le specie stazionano in Gabon, uno degli ultimi paradisi d’Africa e una delle regioni ancora poco sfruttate dal turismo. Per avvistarli c’è lo spartanissimo Ivindo National Park, famoso anche per le spettacolari cascate. Per ammirare i gorilla sulla spiaggia invece ci si dirige nel più attrezzato Loango National Park.

Ricordando che marzo, aprile e ottobre sono i mesi più piovosi, con rovesci continui durante la giornata, il che rende le strade fangose e gli spostamenti difficili. Meglio andarci durante la stagione secca, da maggio a settembre, mentre una “finestra secca” più instabile compare tra dicembre e gennaio.

Le temperature in Gabon, piuttosto costanti tutto l’anno, siamo a cavallo dall’equatore, vanno dai 23 ai 32 °C, e il clima è sempre umido.

Per maggiori informazioni sui vari Parchi Naturali Africani dove effettuare in safari alla ricerca dei gorilla potete visitare i seguente siti web: Parchi Naturali Africani, Safari Gabon.







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!