La Toscana non manca certamente di luoghi adatti a pedalare, in percorsi suggestivi che solcano la tradizione millenaria della regione, oltre agli spazi bucolici dominati dal Chianti. Un percorso particolarmente indicato è quello che collega la città del Rinascimento con Siena.

L’arrivo nella città senese, con una visita in città, è il culmine di un viaggio in bicicletta. Armati di mountain bike o di una bici da corsa, dopo aver sistemato le proprie valige nell’hotel di Firenze in cui avete prenotato, il viaggio inizia lungo la panoramica Via Chiantigiana, la gloriosa strada che fungeva un tempo come unico collegamento tra Firenze e Siena. La prima tappa del nostro percorso in bicicletta è Impruneta.

Ne avrete sicuramente sentito parlare per le note produzioni di terrecotte. Le ceramiche, famose in tutto il mondo per la qualità dell’argilla estratta nel paese e sapientemente modellate dagli artigiani, le troverete in ogni angolo del borgo. Da visitare anche le antiche fornaci in cui le lavorazioni subivano l’operazione finale di cottura.

Per arrivare nel secondo centro cittadino che ha un grande peso nel turismo della Toscana, Greve in Chianti, si entra nel favoloso mondo del Chianti. Terre modellate dall’azione dell’uomo contadino, tra filari regolari di vitigni e grandi estensioni di ulivi.

Le enoteche e i ristoranti offrono il prezioso Chianti classico, da acquistare come ricordo. Greve è il nome del fiume che scorre parallelo alla Chiantigiana e ci porta, pedalata dopo pedalata, verso l’antico borgo di Ponzano.

A dispetto delle dimensioni ridotte vanta una lunga storia e soprattutto dei monumenti, come il Castello. Nonostante le tappe citate la fatica inizia a farsi sentire, ma passa alla visione di Castellina in Chianti. Questa cittadina è il fulcro della Via Chiantigiana e la sede di alberghi e altre strutture ricettive.

Dopo aver attraversato Gaiole in Chianti, si giunge nell’ultima sosta prima di arrivare a Siena. La valle del fiume Ombrone dispensa panorami mozzafiato, e s’iniziano a intravedere le crete senesi. Il borgo fu creato nel periodo altomedievale e da lontano si nota l’alta Torre dell’Orologio, annessa alla Chiesa dei SS. Giustino e Clemente.

L’arrivo a Siena è la migliore conclusione per un percorso indimenticabile, nel cuore della Toscana.







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!