Le tanto adorate compagnie low cost, quelle che ci permettono di volare verso le principali destinazioni europee (e anche verso aeroporti poco noti all’estero) sono in questi giorni di fine anno sotto l’occhio del ciclone.

Ryan Air e Easyjet sono le principali imputate, le compagnie per le quali l’Enac (l’ente che gestisce l’aviazione nazionale) ha avviato le procedure per contestare svariate infrazioni, infrazioni legate soprattutto ai numerosi ritardi e ai disservizi che in questi giorni si sono verificati in particolare negli aeroporti cruciali di Roma Fiumicino e Lamezia Terme (aeroporto che costituisce una delle principali approdi da e per il Sud Italia).

Che cosa rispondono le compagnie low cost EasyJet e Ryan Air? EasyJet non ha ancora formulato una risposta chiara in merito alle sanzioni che l’Enac sta propinando. Ryan Air, invece, è proprio passata ai fatti, nel senso che ha risposto con una vera e propria rappresaglia.

Dal sito di Ryan Air apprendiamo infatti che:

sospenderà tutti i propri voli nazionali in partenza dallo scalo di Roma-Ciampino – ma anche da Alghero, Bari, Bologna, Brindisi, Milano Bergamo Orio al Serio, Pescara, Pisa e Trapani – a far data dal 23 gennaio 2010

La risposta di Ciampino non si è fatta attendere: visto che Ryan Air ha sospeso i voli con una decisione unilaterale, Roma Ciampino chiede che gli slot che Ryan Air ha lasciato momentaneamente liberi vengano cancellati per sempre.







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!