Una pedalata all’insegna dei profumi del buon vino e tra i ricordi delle pagine di libri famosi come Paesi tuoi, Ferie d’Estate, La bella Estate, la Luna e i falò, Dialoghi con Leucò di Cesare Pavese ma anche la Malora e il Partigiano Johnny di Fenoglio dove queste terre sono descritte e consegnate alla bellezza del mondo attraverso pregiatissime pagine di letteratura italiana.

Per rivivere quest’atmosfera e percepirne a fondo le sensazioni vi consigliamo una pedalata turistica davvero affascinante: in partenza da Acqui Terme, nella provincia di Alessandria, fino ad Alba capitale delle langhe, della Nutella e del Tartufo, attraverso le terre coltivate faticosamente a Moscato e Barbaresco, in grado di mostrare tutta la loro bellezza ai viaggiatori slow che ancora cercano l’armonia e i sapori di un mondo antico.

Attraversando Nizza Monferrato, Santo Stefano Belbo dove ci si può fermare a bere un buon bicchiere di vino sotto la collina de “I Mari del Sud” nella patria letteraria di Cesare Pavese per poi ripartire con slancio pedalando verso Mango.

Da qui ci aspettano altri 70 chilometri verso Verduno, Barolo, Monforte d’Alba e Diano d’Alba per aprire poi le ultime pedalate verso il Roero, una zona di grande bellezza che si snoda su piccole stradine che si addentrano tra vigneti a perdita d’occhio e campi coltivato.

Prima di entrare nell’Astigiano e appendere la bici fino al prossimo viaggio, ci si può sempre fermare a Canale si può visitare il castello dei Malabaila.







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!