Avete letto il romanzo di Bruce Chatwin sulla Patagonia e il suo “popolo” irreale? Siete affascinati dalle lande pressochè desolate? Se la risposta è sì, sappiate che se nel 2010 state pensando di coronare il vostro sogno di viaggiare attraverso questo territorio dell’Argentina… difficilmente starete da soli.

A quanto pare, l’Argentina e la Patagonia sono una delle mete maggiormente gettonate dai tour operator in questi mesi. I costi non sono proprio accessibili per tutti, i più modici, voli inclusi per Buenos Aires e trasferimenti via pullman o treno, si aggirano fra i 1500 e i 2000 euro.

Pare che una delle maggiori attrazioni per gli europei sarebbe la vinoterapia. Vediamo il perchè: esiste in Patagonia a San Patricio del Chanar, una zona molto fertile – anomalia in Patagonia – dove la vite è prosperata per opera di un gruppo di avventurieri con la passione del vino. Dieci anni fa sono state impiantate le prime vigne e ad oggi vi si produce Merlot, Cabernet e Pinot Nero.

Quello che non viene trasformato in vino viene… utilizzato nelle spa locali per trattamenti benessere. Costosissimi! Alcuni riferimenti per spa e per aree degustrazione dei vini argentini della Patagonia: Bodega del Fin del Mundo (www.bodegadelfindelmundo.com), ed Enoteca Valle Perdido (www.valleperdido.com.ar).







Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!