Auf wiedersehen! Ah oggi si torna in Germania. E invece no! A sorpresa andiamo in Africa, a Swakopmund, città fondata nel 1892 come porto di entrata in Africa per le Schutztruppe (la forza di protezione tedesca delle colonie).

Oggi presenta l’incredibile spettacolo di un resort del Baltico ai tropici, e quindi architettura in stile Guglielmino per esempio, ombreggiata da palme e con le vie che brulicano di mercatini evidentemente africani.

Impossibile dimenticare il Kiki’s Pub sulla Kaiser Wilhelm Strasse, dove i clienti parlano in tedesco, scorre a fiumi la Hansa Draft e i muri del pub sono decorati con alcune foto dell’ Era Coloniale della Germania.  Uno dei bed&breakfast dove poter far riposare le stanche membra è un ex ospedale militare trasformato e si chiama nientemeno che Prinzenssin Rupprecht.

Il vagabondare in queste terre porta ad altre incredibili scoperte, come per esempio il Castello di Duwisib. Costruito nel 1908, appare come un pezzo di Europa Medioevale in mezzo al deserto. Certamente da vedere, avrà un effetto scenico alquanto singolare!


Una Risposta a “A Swakopmund (Africa) si respira Germania!”



avatar
Carneade

Magari si potrebbe anche aggiungere che Swakopmund si trova in Namibia, per chi fosse interessato al viaggio.










Scrivi un commento




Registrati Gratis alla community di TravelsMania. Potrai raccontare un viaggio, scrivere articoli, commentare, inviare domande e ricevere risposte. Ogni azione viene premiata con dei punti. Partecipa, accumula punti e ottieni sconti per i tuoi viaggi!

Se sei già registrato effettua il Login , altrimenti Registrati Gratis!